Riabilitazione infortuni a Milano

Un percorso riabilitativo personalizzato è un percorso lungo e complesso. Riportare il corpo alla sua completa funzionalità dopo un evento traumatico è sempre una sfida. Grande o piccolo, un incidente osteo-muscolare lascia sempre una conseguenza. Il cammino riabilitativo si snoda lungo molti percorsi, che vanno elaborati e perseguiti di volta in volta. Questo perché non solo i traumi, ma le persone sono diverse. Valutare correttamente tutti i fattori diventa allora un’arte sottile….

Personalmente mi approccio al “caso clinico” in questo modo (estratto dal libro casi clinici 5 scritto a 4 mani con il dr. Alessandro Lanzani alea edizioni):

“Abbiamo la presunzione di credere ancora una volta di darvi uno strumento di apprendimento, di
studio e di lavoro che vi permetterà di affiancare il lavoro del fisioterapista con la coerenza metodologica necessaria per soddisfare le necessità delle persone che, in questi casi, vanno in palestra con una motivazione molto seria: il recupero funzionale”

Cos’è la riabilitazione?

Si tratta di un termine proprio della medicina e  nel nostro caso diventa sinonimo di fisioterapia. In pratica tutto quello che si occupa della prevenzione  e cura delle patologie o disfunzioni congenite che colpiscono l’apparato muscolo-scheletrico,  neurologico e viscerale  dei paziente si utilizzano molteplici forme terapeutiche quali terapia fisica, manuale-manipolativa perapia posturale, chiropratica etc. il fisioterapista, colui che riabilita, esercita le proprie competenze in autonomia o in un contesto multidisciplinare insieme ad altre figura sanitarie. La riabilitazione si utilizza ad esempio nella preparazione agli interventi ortopedici per accellerare il recupero post operatorio. Di fondamentale importanza in tutte le operazioni sull’ apparato muscolo scheletrico. una per tutte la protesi d’anca. ma non solo! I dolori lombari  e cervicali (colpo della strega e colpo di frusta) traggono grande aiuto da un percorso riabilitativo: in particolare un esperto fisioterapista sapra’ indicare gli esercizi giusti per mantenere i risultati raggiunti dal suo intervento terapeutico, e sapra’ motivare la persona per continuare a svolgerli. Anche in campo neurologico e’ necessario effettuare una corretta e completa  riabilitazione, in particolare nei soggetti colpiti da ictus o affetti da patologie come il parkinson o malattie simili. Solitamente è il fisiatra o l’ortopedico  figure mediche ,  che individuano la tecnica migliore di riabilitazione e la prescrivono  al soggetto.

Percorso Riabilitativo Personalizzato: durata e frequenza della sessione

Le sedute solitamente durano 60 minuti e di svolgono con frequenza bisettimanale. Come avete letto il campo della riabilitazione è molto ampio ed interessa ogni fascia di età. In particolare gli anziani necessitano di ginnastica per mantenersi in attivita’ e combattere l’invecchiamento muscolo- scheletrico. Ovviamente la famosa “ginnastica per la terza età propone moltissimi   esercizi presi dalla riabilitazione. Possiamo dire che ogni forma di movimento dolce, mirato ed eseguito con progressione, senza sforzo appartiene a questa branca del movimento. La sua azione preventiva e’ molto importante per mantenersi in forma e senza dolori…

Percorso Riabilitativo Personalizzato: l’esame obiettivo motorio

Si tratta di verificare sull’apparato locomotore del soggetto una serie di valutazioni e di misurazioni che servono a “fotografare” rispetto alla quantità di danno subito. Non è una visita ortopedica: infatti non è la diagnosi ma il monitoraggio delle asimmetrie, dei deficit o degli eccessi in modo da procedere con un programma di esercizi realmente personalizzato che garantisca un’efficace riabilitazione incentrata sul pieno recupero. Questo programma non può prescindere in nessun modo e per nessun motivo dalla diagnosi e/o dalle terapie erogate dalla sorgente medica. In alcuni casi abbiamo implementato aspetti dell’ e.o.m. con delle valutazioni posturali che sono un utile strumento di miglioramento della qualità del servizio erogato.

Generalmente seguo i seguenti step:

Valutazione posturale rispetto al piano sagittale

 

Valutazione posturale rispetto al piano frontale

 

Valutazione posturale rispetto al piano trasversale valutazione/misurazione del tono/trofismo muscolare

Se sei interssato ad intraprendere un percorso riabilitativo personalizzato clicca sul pulsante prenota un appuntamento!

Scopri gli altri miei servizi: